post __ No comments

FINISTERRE

simona luppi / 30 luglio 2018 / talanpensiero

Finalmente Finisterre! Mi arrivò sicura come una saetta lanciata da un dio, rossa come il sangue.
Silenziosa.
Niente aria, ne’ mare ne’ terra, è un grande castello di sabbia Finisterre.
L’amico Giò aveva ragione:” Spargi colore come una bestemmia, schiaccialo assieme a un insulto blasfemo, libera il gesto dalle ossa…tutto arriverà da solo.”


Giampaolo Talani – 2002 

SHARE VIA